Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘spaghetti’

Un classico, gli spaghetti con le vongole. Un classico con ovvie varianti, tutte con i loro accaniti tifosi: in bianco, con pomodoro, con qualche pomodorino schiacciato … con vongole veraci o vongole comuni … E poi, cosa s’intende esattamente per “veraci”? E ancora, “con le vongole” o “alle vongole”?
Io, tanto per sbagliare in piena autonomia, ho scelto questa versione, accompagnandola con una bottiglia di “Alghero Torbato Terre Bianche”.
Forse non farà la gioia di qualche purista … ma a me è piaciuta davvero tanto! 🙂

Ingredienti (per 4 persone)

  •  320 gr di spaghetti di kamut;
  • 1,2 kg di vongole veraci;
  • un mazzetto di prezzemolo;
  • aglio;
  • 1 peperoncino (deve appena sentirsi);
  • olio evo;
  • bottarga di muggine (facoltativo);
  • vino bianco.

 Preparazione

Mettere le vongole in una ciotola con acqua e sale per circa 6 ore (in questo arco di tempo cambiare l’acqua frequentemente) per eliminare eventuali residui di sabbia ancora presenti.
Preparare un trito di aglio e peperoncino.
Scolare e lavare bene le vongole, quindi, metterle in una padella larga. Irrorare con un po’ di olio ed aggiungere il trito di aglio e peperoncino.

 

Porre la padella con il coperchio su fuoco vivo fino a quando le vongole non si saranno aperte tutte (tutte quelle che non si saranno aperte dovranno essere scartate).

 

Sfumare con un po’ di vino e bianco e togliere dal fuoco.
Sgusciare la metà delle vongole e tenere a parte le altre, avendo cura di non farle raffreddare.
Filtrare il liquido rimasto nella padella e tenerlo da parte.
Scolare la pasta a metà cottura (conservando una parte d’acqua) e metterla in una padella capiente insieme alle vongole ed al liquido filtrato. Finire di cuocere aggiungendo, se necessario, un po’ dell’acqua di cottura della pasta. Un attimo prima di togliere dal fuoco unire il prezzemolo tritato.
Spolverare i piatti con una grattugiata di bottarga ed impiattare gli spaghetti, decorando con le vongole non sgusciate.

N.B. Salare moderatamente la pasta perche sia la bottarga, sia le vongole sono già naturalmente sapidi.

Read Full Post »

E la stagione comincia … No, non intendo l’estate ma la stagione in cui, normalmente, mi ritrovo con due assatanati da funghi che passano il tempo sempre con un orecchio dritto come l’antenna di un radar, per cogliere ogni minima notizia: marito e papà … Oddio, per il primo, a dire il vero, la stagione non finisce praticamente mai: ci sono giusto degli spazi di tempo in cui neve e ghiaccio impediscono la crescita a qualsiasi cosa assomigli ad un fungo commestibile… per il resto è “caccia” aperta

Naturalmente, la stagione vera e propria è quella dei porcini! Però, non è detto che non si possa aprire anche con un bel cestino di finferli, altrimenti detti giallarelle, gallinacci, galletti, ecc. ecc.

Quest’anno, appunto, è cominciata così. E visto che Daniele in questi giorni è preso da mille cose, ad aprire le danze è stato papà Giovanni!

Il caso ha poi voluto che la mia vicina mi avesse appena fornito di una ricotta di pecora appena uscita dalle mani di un vecchio pastore saggio, quindi …

Ingredienti (per due persone)

  • 160 gr di spaghetti di Kamut;
  • 150 gr di finferli già puliti;
  • 1 uovo;
  • due cucchiai di ricotta di pecora;
  • una noce di burro;
  • sale;
  • pepe.

Preparazione

Mentre la pasta cuoce, in una padella fondere il burro. Unire i finferli tagliati in piccoli pezzi, salare e pepare.
Lasciare sul fuoco fino a quando non si sarà consumata tutta l’acqua prodotta dai funghi durante la cottura.

In un piatto, sbattere brevemente l’uovo ed aggiungere la ricotta passata al setaccio ed un pizzico di sale.
Scolare la pasta al dente, unire i finferli ed il composto di uovo e ricotta e fare saltare in padella qualche minuto, quindi, servire.


Read Full Post »

Un sughetto veloce per spaghetti, penne & Co. ?
In casa lo chiamiamo “il sugo spiccio”. Per condire la pasta, di più veloce c’è la passata a crudo con fogliolina di basilico e poco altro!
Io, però, l’ho usato anche per condire gli gnocchi di zucchine e devo dire che il risultato è stato molto apprezzato.
Insomma, il lato illuminato del “fast food” … ovviamente, inteso come tempi rapidi richiesti dalla preparazione, non come modi e tempi orribili in cui devi mangiarlo! 😉

Ingredienti (per due persone)

  • 160 gr di spaghetti di Kamut;
  • 150 gr di passata di pomodoro (io ho usato quella home made);
  • mezza cipolla bianca;
  •  uno spicchio di aglio;
  • mezzo peperoncino piccante;
  • qualche foglia di “pepe” (facoltativo);
  • un paio di foglie di basilico;
  •  un rametto di rosmarino;
  • olio evo;
  •  sale.

Preparazione

Mentre la pasta cuoce, unire in una padella, a freddo, la cipolla tagliata a fettine sottili, lo spicchio di aglio (metà intero e metà schiacciato con lo spremiaglio), qualche ago di rosmarino tritato finemente ed un po’ di olio evo. Lasciare rosolare qualche minuto.  Quando la cipolla è diventata trasparente, aggiungere la passata di pomodoro,  il mezzo peperoncino tritato ed un pezzetto del rametto di rosmarino. Cuocere ancora qualche minuto, aggiungere le foglie di basilico e le foglie di pepe sminuzzate, rimestare e togliere dal fuoco. Scolare la pasta al dente e condire con  il sugo preparato.

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: