Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘sciroppi’

Dunque … finalmente, siamo davvero alla fine! Domani me ne vado in fuga, lontano, a rilassarmi per dieci-dodici giorni senza pensare a nulla se non a cercare spiagge e sapori nuovi …
Prima di partire, però, ho un paio di cosette in sospeso …
Eravamo rimasti alla promessa di un e-book e di uno screensaver …
Il primo è decisamente a buon punto, tanto che posso cominciare a darvi un’idea di come verrà impostato … per lo meno in versione .pdf

Le mani nella Marmellata

Come potrete vedere, alla fine di molte ricette sono state inserite stampe storiche, notizie sui prodotti utilizzati, ecc.
Sono convinta che ne possa uscire una cosa simpatica … e, magari, anche utile! 🙂
Naturalmente, a tutte le vostre ricette in concorso ho aggiunto anche qualcuna delle mie!

Per quanto riguarda lo screensaver, invece, preparare un demo da scaricare, installare, provare, ecc. mi sembrava abbastanza complesso.
Il “prodotto finale” è praticamente pronto da postare e mettere a disposizione … intanto vi faccio vedere qualcuna delle immagini che compariranno, se vorrete, sui vostri schermi …

 

 

 

… e via scorrendo …

Come ricorderete, e-book e screensaver non sono gratuiti ma si possono “acquistare” pagando con una moneta particolare. Le istruzioni, in ogni caso le ripeto qui di seguito:

Per chi non ha una carta di credito o non la vuole usare su internet

  • Andare su questa pagina http://www.unicef.it/doc/239/altri-modi-per-donare.htm;
  • Scegliere una modalità di versamento;
  • Fare un versamento di almeno 4,50 € a favore dell’Unicef, seguendo le istruzioni sulla pagina indicata;
  • Inviarmi, copia della ricevuta di versamento via e-mail.

Per chi ha una carta di credito 

  • Andare su questa pagina http://www.regaliperlavita.it/ ;
  • Scegliere un regalo cliccando sulle varie possibilità;
  • Cliccare su aggiungi al carrello;
  • Cliccare in alto a destra su “Completa il tuo acquisto…” (si, dove c’è l’icona del carrello della spesa);
  • Cliccare sul pulsante azzurro “Procedi con l’ordine”;
  • Scegliere come gadget in omaggio la e-card;
  • Compilare il campo nome con “Antonella”, il campo e-mail con illuppoloselvatico@gmail.com e cliccare su “Conferma l’ordine” in fondo a destra;
  • Se non siete già registrati, compilare il modulo di registrazione e cliccare su “Avanti”;
  • Procedere con il pagamento, seguendo le istruzioni.

Come potete vedere, la moneta con cui pagare l’ebook o lo screensaver è una donazione, anche minima, all’Unicef.
A questo punto, io spero davvero che vogliate tenere nel vostro pc questo e-book, che vogliate magari regalarlo per Natale e che, infine, vogliate raccontare anche ad altri che è qui disponibile: perchè ho cercato di fare del mio meglio (nonostante tutta la mia inesperienza) ma, SOPRATTUTTO, perchè è una possibilità per aiutare tanti bambini che la marmellata non sanno nemmeno cosa è!

Quindi … aspetto vostre notizie! Al mio ritorno, il 15 dicembre, tutto sarà pronto e potrò cominciare a spedire tutto ciò che mi avrete … “ordinato”! 🙂

A presto!!!

 

Come? … Chi? …. I vincitori??? Perchè, non li ho già comunicati? … Se lo dite voi … 🙂

Allora …

I giurati NON si sono riuniti …

ma, allo scopo di non influenzarsi a vicenda, si sono ritirati  meditare in meravigliosa 🙂 solitudine! 

… Hanno letto e valutato …

… e, alla fine, il giudizio di Antonella, l’organizzatrice, di Daniele, il goloso, e di Matteo Panfilio, chef del ristorante La locanda dei Narcisi, è risultato unanime, sia per le marmellate, sia per gli sciroppi … e quindi …

 … The winners are …

Una cucina a pois con Marmellata di pesche bianche e zafferano

&

Accantoalcamino’s con Sciroppo di fiori di sambuco

 

 

 

Read Full Post »

In questi giorni di cucinare proprio non se ne parla!
Il lavoro incalza …
“Le mani nella marmellata” incalza …
Le mia fuga verso la Martinica … prende corpo e si avvicina! 🙂
Oggi, ad esempio, è stata una giornata di quelle davvero piene! Però, alla fine, qualche buona notizia è arrivata…
Innanzitutto, la giuria del contest è definitivamente formata e possiamo procedere alla valutazione di tutte le ricette arrivate!
Come avevo già scritto, oltre alla sottoscritta, nei panni dell’organizzatrice, e a Daniele, nel panni del goloso ufficiale, volevo un giurato tecnico, qualcuno che potesse dare un parere più approfondito dei nostri.
E, finalmente, ho trovato quel qualcuno! E’ Matteo, lo chef de La locanda dei Narcisi, un ristorante che mi piace davvero tanto e dove mi sono sempre trovata a mio agio!
La Locanda dei Narcisi è un ristorante che, come tutte le cose preziose, è un po’ da cercare, nascosto com’è nella pianura tra Novi Ligure e Tortona, a pochi passi dallo Scrivia.
Il tempo dedicato alla ricerca, però, è tutto ben investito! Soprattutto per chi vuole assaggiare una cucina legata al territorio ma interpretata con uno spirito giovane e con attenzione alla qualità del singolo prodotto.
Matteo ha accettato la mia richiesta di fare da giurato a “Le mani nella marmellata” e di questo posso solo ringraziarlo!

L’altra buona notizia è che ho già ricevuto diversi commenti di approvazione per l’idea di produrre un e-book e uno screensaver da “dedicare” all’Unicef. Il lavoro è dunque cominciato e per ora non presenta intoppi particolari.

Ultima buona notizia, che sinceramente non mi aspettavo, è l’arrivo di un premio che mi è stato girato da Sara!

Innanzitutto, quindi, ringrazio Sara per il pensiero. Qualcuno mi dirà: “Non avevi detto di non essere particolarmente amante di premi, award, give away…” ? E’ vero, ma questo lo accetto volentieri per due motivi: il primo è che, contravvenendo un po’ alla regola, lo voglio girare a tutti i partecipanti a “Le mani nella marmellata”; la seconda ragione è l’avermi fatto conoscere “A mouse on the table”, un blog sul Visual food che mi intriga proprio tanto!

Detto ciò … scappo ad appoggiare la testa sul cuscino, prima di farla cadere sulla tastiera … Non vi resta che poco tempo ancora, prima di conoscere i due vincitori …

Non penserete mica che voglia scappare in Martinica prima di rivelarli! 😉

Read Full Post »

Eccoci qui, finalmente!

Due mesi sono passati e “Le mani nella marmellata” è giunto alla sua conclusione.

Ad essere sincera, visto l’inizio un po’ titubante, non mi aspettavo tanto: 57 ricette, tra marmellate e sciroppi, vanno ben oltre le mie aspettative! Si, lo so, ci sono contest o altri eventi in rete che mettono insieme ben altri numeri … ma questo era il mio primo esperimento, con tutti i suoi piccoli errori dovuti all’inesperienza …

Io comunque sono soddisfattissima!

Adesso, dunque, cosa dovrei fare?

Innanzitutto, mandare un GRAZIE enorme a tutti quelli che hanno partecipato, che avrebbero voluto farlo e, per mille motivi, non sono riusciti a farlo, che sono semplicemente venuti a curiosare per vedere di cosa si trattava …

In secondo luogo, dovrei raccontare cosa mi piacerebbe fare con le vostre ricette e con tutte le fotografie.

… … mi è sembrato di sentire qualche brusio ed un paio di “Te l’avevo detto, io!” … …

E’ proprio vero, come si dice “Il paese è piccolo e la gente mormora”: internet, in fondo, è un villaggio globale, no? 🙂

Ma come? Quando si finisce una raccolta od un contest, si fa un bel pdf e lo si mette sul proprio blog a disposizione di chi vuole scaricarlo!

Ricordate il post che ha aperto “Le mani nella marmellata? Quello dove scrivevo :”… però mi è venuta la voglia di vedere se è possibile andare oltre il solito pdf e mettere insieme qualcosa di più.”?

Ecco, appunto! Con il materiale raccolto vorrei realizzare: uno screensaver, cioè uno di quei programmini che entrano in funzione automaticamente quando lasciamo il nostro pc inoperoso per qualche minuto e dovrebbero salvaguardare i nostri schermi, ed un e-book.

Si, lo so ci vuole un bel po’ di lavoro ma penso di riuscire a fare tutto prima di Natale!

Perché complicarsi così la vita quando con un pdf in un paio di giorni tutto era sistemato?

Oh bella! Ma perché poi vorrei venderli qui su “Il luppolo selvatico”!

… … questa volta ho sentito distintamente un “Hai visto la furbastra! Lo sapevo, io!” 😐

Un attimo di pazienza! Non ho neanche detto quali potranno essere le modalità di pagamento!

Dunque … sul Luppolo, a breve ci sarà una pagina da cui si potranno scaricare liberamente una demo dello screensaver e dell’e-book. Chi vorrà averli in versione completa potrà fare una di queste due cose:

Per chi non ha una carta di credito o non la vuole usare su internet

  • Andare su questa pagina http://www.unicef.it/doc/239/altri-modi-per-donare.htm;
  • Scegliere una modalità di versamento;
  • Fare un versamento di almeno 4,50 € a favore dell’Unicef, seguendo le istruzioni sulla pagina indicata;
  • Inviarmi, copia della ricevuta di versamento via e-mail.

Per chi ha una carta di credito 

  • Andare su questa pagina http://www.regaliperlavita.it/ ;
  • Scegliere un regalo cliccando sulle varie possibilità;
  • Cliccare su aggiungi al carrello;
  • Cliccare in alto a destra su “Completa il tuo acquisto…” (si, dove c’è l’icona del carrello della spesa);
  • Cliccare sul pulsante azzurro “Procedi con l’ordine”;
  • Scegliere come gadget in omaggio la e-card;
  • Compilare il campo nome con “Antonella”, il campo e-mail con illuppoloselvatico@gmail.com e cliccare su “Conferma l’ordine” in fondo a destra;
  • Se non siete già registrati, compilare il modulo di registrazione e cliccare su “Avanti”;
  • Procedere con il pagamento, seguendo le istruzioni.

Come potete vedere, la moneta con cui pagare l’ebook o lo screensaver è una donazione, anche minima, all’Unicef. Perché ho fissato il minimo a 4,50 €? Perché è il “valore” del regalo più piccolo che Unicef presenta sul proprio sito: una zanzariera con insetticida a lunga durata. E’ ovvio che, se qualcuno vuole versare di più o scegliere un regalo “più importante”, è senz’altro meglio! 🙂 

Naturalmente, a salvaguardia della privacy di tutti, i nomi di chi ha inviato la copia di versamento non saranno resi pubblici e le copie delle ricevute inviate verranno cancellate immediatamente dopo la spedizione dei files!

Qualcuno potrà obiettare: è sufficiente che uno acquisti i due files e li faccia girare per far cadere tutto quanto nel nulla … beh, se qualcuno se la sente di andare a rubare una zanzariera o un vaccino ad un bambino del Congo o di Haiti, prego, si accomodi pure!

Ovviamente per qualsiasi chiarimento resto disponibile: scomparirò solo per una decina di giorni all’inizio di dicembre. Ovviamente, sarò disponibile a dare chiarimenti ma NON a ritirare in alcun modo versamenti o donazioni che andranno fatte solo direttamente a UNICEF.

Io spero che la mia idea vi piaccia: però, se la maggior parte dei partecipanti dovesse comunicarmi entro mercoledì, di essere contraria, procederò con la preparazione del solito, normale pdf da scaricare.

 Concludo, spiegando l’ultima parte del titolo di questo post un po’ troppo lungo.

Regolamento alla mano, oggi avrei dovuto svelare i nomi dei miei giurati. Le intenzioni iniziali erano quelle di formare una giuria di tipo misto, formata da:

  • Antonella (cioè la sottoscritta) come organizzatrice;
  • Daniele (cioè Lui) come “Goloso ufficiale”;
  • un produttore di marmellate, un cuoco o un pasticcere (come giurato tecnico).

Purtroppo, nel giro di due giorni, i due nomi a cui avevo pensato per il posto di giurato tecnico hanno dato forfait per ragioni diverse.

Quindi, le possibilità che mi restano sono due: andare avanti con una “giuria ridotta” o prendermi ancora due o tre giorni per completare la giuria.

La prima possibilità è certamente la più semplice e la più rapida ma è anche quella che mi piace meno: mi sembra di mancare un po’ di rispetto all’entusiasmo che hanno dimostrato tutti i partecipanti.

Sceglierò, dunque, la seconda possibilità e pubblicherò la composizione della giuria nel giro di pochi giorni.

Una buona settimana a tutti!

Antonella

Read Full Post »

Questa mattina ho avuto un nuovo attacco di “pensiero ricorrente acuto”! Un po’ come qualche giorno fa con il caffè, solo un po’ più forte …  Insomma, mi sono alzata con una parola in testa e non c’è stato verso di metterla da parte buona, buona … 

… marmellata, marmellata, marmellata …

L’assaggiatore ufficiale che gira per casa ha azzardato, per altro con un leggero ghigno, una diagnosi di “sindrome di Darlington”!

… … ???

… Io odio quando fa il saputo! 😉

Per fortuna, conosco il suo punto debole: la minaccia di un pranzo a base di minestrina con formaggino e finocchi bolliti è sempre stata un’arma micidiale  !

… altro leggero ghigno … “Ma come? E’ la sindrome definita dalla frase di Lord Darlington «Posso resistere a tutto tranne che alle tentazioni» … E’ così evidente!”.

‘Orca zozza! Non mi ero accorta che aveva ricominciato con Oscar Wilde!

… mettendosi a distanza di sicurezza …”Certamente, la sindrome è conseguente al Contagio Creativo che Libera ti ha passato qualche tempo fa! …”

… Secondo voi, uccidere il marito il giorno dopo il sedicesimo anniversario di matrimonio, genera delle aggravanti?  😉

Vabbè, in fondo, non ha nemmeno sbagliato del tutto la diagnosi … in effetti, mi è proprio venuta la fortissima tentazione di … ebbene sì! …

Mi è proprio venuta una gran voglia di CONTEST!

Sì, lo so, neanche un mese fa avevo detto che non mi piacevano più di tanto … però mi è venuta la voglia di vedere se è possibile andare oltre il solito pdf e mettere insieme qualcosa di più. Dunque, l’idea è questa: un bel contest, o meglio, un bel concorso di ricette per marmellate, confetture e sciroppi!!! Riservato esclusivamente ai food-blogger, due, anzi no, tre ricette al massimo per ogni partecipante, dei premi come si deve … perchè no …in fondo, anche Nostradamus si è lasciato “pescare con le mani nella marmellata” … Allora …

PRONTI? ATTENTI! VIA!!! … e, mi raccomando, leggete il regolamento!

 Regolamento Premi & Partecipanti

 

 

Read Full Post »

Ingredienti

  • More di rovo (tutte quelle che riuscite a raccogliere senza farvi pungere dalle vespe … adorano costruire nidi in mezzo ai rovi…   😦   );
  • zucchero;
  • limone (facoltativo).

Preparazione

Mondare, lavare e lasciare asciugare bene le more stendendole su di un canovaccio. Una volta asciutte, metterle in una pentola senza aggiungere acqua e con un cucchiaio di legno schiacciarle un poco. Far cuocere per circa 30 minuti continuando a mescolare. Lasciare raffreddare, mettere il tutto in una reticella a maglie molto fini e, aiutandosi con le mani, spremere tutto il succo. Pesarlo ed aggiungere 300/350 gr di zucchero e, a piacere, il succo di mezzo limone ogni 600 gr di succo. Rimettere il tutto sul fuoco fino a quando lo zucchero non sarà completamente sciolto. Lasciare riudurre un po’. Invasare ancora caldo, chiudere i barattoli e riporli capovolti e coperti fino a completo raffreddamento.

E’ ottimo con il gelato alla vaniglia oppure con il fior di latte ma puo’ essere anche utilizzato come ingrediente in altre preparazioni dolci.

A proposito della reticella…
Io uso questo sistema già da qualche anno perchè è quello che mi garantisce il minor spreco e mi permette di ottenere un prodotto perfettamente filtrato. Si consiglia l’utilizzo di guanti monouso (ovviamente del tipo senza talco!) … altrimenti, le vostre mani potrebbero mantenere un bel colorito viola per qualche giorno 😉

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: