Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘porri’

Ingredienti:

  • 200 gr. di riso Vialone nano;
  • 150 gr. di radicchio tardivo già mondato;
  • un piccolo porro;
  • una noce di burro;
  • brodo vegetale q.b.;
  • vino bianco;
  • sale.

Preparazione:

In una padella, sciogliere la noce di burro e stufare il porro tagliato  finemente.
Aggiungere il riso e lasciare tostare per qualche minuto. Sfumare con il vino bianco secco (io ho usato un Riesling dell’Oltrepo’ Pavese).
Aggiungere poco a poco il brodo caldo e, a 2/3 della cottura, aggiungere anche il radicchio tagliato a tocchetti.  Salare e portare il riso a cottura.
A piacere, decorare il piatto con foglie di radicchio e servire.

Read Full Post »

Ingredienti per l’impasto

  • 350 gr di farina di Kamut macinata a pietra;
  • 150 gr di farina di segale integrale macinata a pietra;
  • 7 gr di lievito di birra disidratato;
  • due cucchiaini da the di zucchero;
  • un cucchiaino da the di sale fino;
  • un cucchiaio di semi di papavero;
  • 250 gr di acqua tiepida;
  • il succo di mezzo limone;
  • un cucchiaio di olio evo.

Ingredienti per la farcitura

  • Un grosso porro;
  • 60 gr di granella di nocciole tostate (Nocciola Piemonte IGP);
  • sale;
  • una noce di burro.

Preparazione

In una padella sciogliere il burro, aggiungere il porro ben lavato e tagliato a rondelle, salare e portare a cottura. Tenere a parte.
Su un piano di lavoro, formare una fontana con le farine mescolate al lievito, allo zucchero ed ai semi di papavero. Al centro, versare l’olio, il succo di limone (consiglio di Libera … vedi qui ) e, gradatamente, l’acqua tiepida, formando man mano l’impasto. Aggiungere gradualmente il resto dell’acqua incorporando poca alla volta anche la farina.  Una volta impastati i due terzi della farina, aggiungere il sale. Lavorare energicamente fino a quando l’impasto risulterà liscio ed elastico, modellarlo a palla e lasciare lievitare coperto fino al raddoppio del suo volume. 
A lievitazione avvenuta, con un mattarello, stendere l’impasto ad uno spessore di circa 5 mm dando la forma di un rettangolo.
Con una rotella dentata, frastagliare i lati più lunghi in modo da ottenere delle strisce che dovranno essere in ugual numero sui due lati (vedi immagine sotto).
Versare al centro il porro stufato e già raffreddato, spolverare con la granella di nocciole e ripiegare verso l’interno le frange così da ottenere un intreccio che racchiuda il ripieno.

Lasciare riposare per 30 minuti, quindi, infornare con forno già caldo a 200°. Dopo circa 5 minuti abbassare la temperatura del forno a 180° e portare a cottura (circa 40 minuti). Servire tiepido.

Il risultato è una “crosta” di pane fragrante con un ripieno morbido, caratterizzato dalla nota croccante delle nocciole :-).

… il mio degustatore ufficiale ha pensato di mangiarsela così … accompagnata con un ovetto (fresco di giornata) al tegamino 🙂

Con questa ricetta partecipo alla raccolta di Velentina “Io Kamut … e tu?”

Read Full Post »

Bene! Adesso che mi sono tranquillizzata sul destino alla fine vittorioso (e succulento!) di Wile E. Coyote, posso tornare alla mia trota.
Ovviamente, i cartoni animati non mi hanno impedito di infornarla ieri e, con la massima naturalezza, quello che ieri pomeriggio poteva “anche morire contento”, sul fare della sera ha deciso che “sazio e contento” era molto, molto meglio!
… quando si dice “saggezza popolare!” 😉

Ingredienti

  • Una trota di almeno 1 kg (pulita e privata delle branchie);
  • 2 porri;
  • tre carote;
  • 1/2 peperone giallo;
  • 1/2 peperone rosso;
  • 2 zucchine piccole;
  • 2 spicchi di aglio; 
  • 1 limone;
  • 1/2 bicchiere di vino bianco;
  • qualche foglia di basilico;
  • olio evo q.b.;
  • sale;
  • qualche foglia di insalata per la presentazione.

Preparazione

Incidere i porri in senso longitudinale fino al cuore, sfogliarli e lavarli. Conservare a parte le foglie esterne e tagliare il rimanente a striscioline.
Lavare e tagliare a striscioline anche tutte le altre verdure, usando, per le zucchine, solo la parte verde.
In una padella, a freddo, mettere un poco d’olio, gli spicchi di aglio ed i porri. Fare stufare leggermente e, quindi, unire tutte le altre verdure. Salare e lasciare appassire le verdure qualche minuto, quindi, sfumare con il vino bianco. Fermare la cottura quando le verdure sono ancora al dente.
Togliere gli spicchi di aglio, unire le foglie di basilico spezzettate, rimestare e lasciare raffreddare.

In una pentola con acqua salata in ebollizione, scottate le foglie esterne dei porri precedentemente conservate.
Eviscerare la trota, togliere le branchie, la lisca e lavarla accuratamente; salarne l’interno e farcirla con le verdure precedentemente preparate.
Quindi, legare il pesce con le foglie di porro sbollentate, adagiarlo in una teglia rivestita con carta da forno, ungerlo leggermente con l’olio ed infornare, in forno già caldo a 180° per circa 40 minuti.

A metà cottura, irrorare il pesce con il succo del limone.
Adagiare il pesce su di un vassoio rivestito con le foglie di insalata e servire tiepido oppure freddo.

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: