Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘melanzane’

Il fatto che ho cominciato a preparare questo post il 17 di giugno e riesco a pubblicarlo solo oggi, credo dia abbastanza l’idea della mia situazione attuale in termini di tempo libero… Per non ripetermi ancora una volta, quindi, mi limito a scusarmi con quante avevano lasciato dei commenti e delle ricette per “Cucina l’arte e..”
Si, lo so: sono un pochino imperdonabile ma… per questa volta, fate ancora un piccolo sforzo ūüėČ

Nel frattempo non √® che non ho fatto proprio, proprio niente … Infatti, avrei deciso di prorogare il termine per “Cucina l’arte e…” al 20 agosto! Perch√®? Beh, nel primo fine settimana di settembre, qui a Castellar Ponzano, mitica metropoli di quasi duecento abitanti caratterizzata da¬†una movida da fare invidia a Barcelona e Madrid messe insieme, vorremmo organizzare una degustazione di vini dei Colli Tortonesi. Per l’occasione, la cosa che mi piacerebbe organizzare √® una mostra, una scenografia,¬†che coinvolga anche le ricette che mi avete inviato. Naturalmente con il vostro permesso. Cosa ne dite?

Mentre ci pensate, io inserisco l’ultima ricetta arrivata, un appetitosissimo “Angolo ellenico: Vasetti con Melitzanosalata e insalata greca” spedito da¬†Fr@ di Sciroppo di mirtilli e piccoli equilibri.

E ora… Melanzane Ripiene!

 

Ingredienti: (per quattro persone)

  • Due grosse¬†melanzane;
  • tre mozzarelle¬† da 250 gr l’una¬†(una di bufala e due fiordilatte);
  • passata di pomodoro;
  • origano;
  • sale;
  • olio evo.

Preparazione:

Lavare e tagliare a metà le melazane; svuotarle dalla polpa lasciandone uno spessore di circa un centimetro.
Disporle in una pirofila da forno leggermente oliata e salarle.
Riempire le cavità con le mozzarelle tagliate a dadini e mescolate tra di loro.
Distribuire sopra ogni mezza melanzana un po’ di passtata di pomodoro, spolverare con l’origano ed irrorare¬†con un filo d’ olio.

Coprire con un foglio di¬†alluminio e mettere in forno gi√† caldo a 200¬į per circa 50 minuti.
Trascorso questo tempo controllare la cottura e, se le melanzane sono cotte, togliere il foglio d’alluminio e lasciare gratinare leggermente.
Servire calde.

Annunci

Read Full Post »

Parlando di melanzane, vorrei solo segnalare un post che mi sembra particolarmente interessante…

Melanzane РEgg plant РAubergine 

Read Full Post »

Metti il caso di avere una cara amica che vive in un vero castello pieno di torri e cortili nascosti … e metti il caso che ti dica: “Perch√® non prepariamo una bella cenetta da me, per pochi amici? Una cosa alla buona, per√≤, senza troppe pretese. Magari sabato, che ci sono anche i fuochi d’artificio: possiamo andarli a vedere vicino ad una delle torrette di guardia, cos√¨ ce li godiamo dall’alto!” …
Non sarebbe una cosina simpatica, un modo carino per passare una bella serata di luglio?

Purtroppo, l’amica che, l’altra settimana, se ne √® venuta fuori con una proposta del genere non vive in un castello … solo in una splendida fortezza con vista sulle meravigliose colline del Gavi … d’altronde, mica si pu√≤ avere tutto dalla vita! ūüėČ

Il risultato √® stata una serata perfetta arricchita da un’ottima grigliata per pochi intimi…

… e da uno spettacolo pirotecnico da godersi in posizione assolutamente privilegiata…

… completata chiacchierando e mettendo al muro una bottiglia di Armagnac, colpevole di non ricordarsi la sua data di nascita. ūüôā

Ad accompagnare la grigliata, una ricettina semplice semplice, un po’ scontata, forse, ma che ha riscosso un grande successo…

¬†… Melanzane grigliate con dadolata di pomodoro fresco

Ingredienti

  • Melanzane fresche;
  • un mazzetto di prezzemolo;
  • peperoncino piccante;
  • aglio;
  • olio evo;
  • sale.

Preparazione

Tagliare le melanzane a fette dello spessore di circa 1 cm, salarle e lasciarle riposare qualche ora in uno scolapasta in modo che perdano la loro acqua di vegetazione. Cuocerle su una griglia di ghisa preriscaldata.

Lavare e mondare il prezzemolo. Tritarlo insieme all’aglio ed al peperoncino. Raccogliere il trito in una ciotola ed aggiungere olio evo q.b. Con questo composto condire le melanzane e, preferibilmente,¬†lasciare insaporire per circa 12 ore. Servire le melanzane¬†insieme ad¬†una dadolata di pomodoro fresco (io ho usato pomodori cuore di bue privati della pelle e dei semi).

Read Full Post »

Ingredienti per il condimento

  • Una grossa melanzana (possibilmente appena raccolta);
  • 100 gr di ricotta vaccina;¬†
  • una cipolla bianca;
  • un peperoncino piccante;
  • un cucchiaio di passata di pomodoro (io ho usato quella “home made”);
  • olio¬† evo;
  • sale.

Preparazione

In una padella, a freddo, mettere l’olio e la cipolla tagliata finemente. Appena questa inizia a diventare trasparente, aggiungere la melanzana parzialmente sbucciata e tagliata a tocchetti. Lasciare rosolare alcuni minuti rimestando con una cucchiaio di legno, aggiungere il peperoncino piccante tagliato a pezzetti,¬†salare e portare a cottura. Con un frullatore ad immersione ridurre la preparazione a purea, aggiungere la ricotta passata al setaccio (100 gr per 250 gr di purea)¬†e la passata di pomodoro. Rimestare con cura per amalgamare bene tutti gli ingredienti ed eventualmente aggiustare di sale.

A piacere, una volta condita la pasta (io ho usato strozzapreti di Kamut) con questo sugo, completare con una grattugiata di ricotta salata.

Per decorare il piatto si puo’ usare¬†la buccia di melanzana tagliata alla joulienne e poi fritta … io, semplicemente, ho¬†dato un tocco di colore¬†usando due piccole foglie¬†rubate dalla mia pianta di melanzana ¬†ūüôā

Con questa ricetta partecipo alla raccolta di Fabiola:

Read Full Post »

Per fortuna, non ostante la grandinata della scorsa settimana, l’orto non ha sofferto particolarmente e continua a fornire¬†verdura in abbondanza: carote, melanzane, peperoni, pomodori di differenti variet√†, le inesauribili zucchine …
Per contro, proprio per la continua disponibilit√† di verdura fresca, se si esclude il gruppo dei cosiddetti immancabili, in questo periodo la dispensa non √® fornitissima … beh, per√≤ non √® neanche un deserto … dall’ultima spedizione in terra di risaie √® sopravvissuto un pacchetto di Carnaroli integrale che promette molto: mondato a mano, confezionato in ambiente protetto, senza conservanti … Tenuta Castello, Desana …
La visita al sito del produttore in cerca di suggerimenti fa venire la voglia di organizzare una visita, sfidando le zanzare … ūüėČ
E sia! Mio caro Carnaroli, √® giunta la tua ora! ūüôā

Ingredienti

  • 300 gr di riso carnaroli integrale;
  • 100 gr di cipolla bianca tagliata a dadini;
  • 100 gr di carote tagliate a dadini;
  • 100 gr di zucchine tagliate a dadini;
  • 100 gr di peperone tagliato a dadini;
  • 100 gr di melanzana tagliata a dadini;
  • olio evo;
  • aceto di mele;
  • sale;
  • olio aromatizzato al basilico.

Preparazione

Lessare in acqua salata il riso, scolare e lasciare raffreddare.
In una padella, a freddo, mettere un po’ di olio evo e la dadolata di¬†cipolla. Appena inizia a sfrigolare, unire i dadini di carote e, dopo un attimo, i dadini di peperone; per ultimo, i dadini di melanzana e di zucchina.
Sfumare con un filo di aceto di mele, salare e saltare in padella la brunoise di vedure per qualche minuto (le verdure devono rimanere croccanti). Lasciare raffreddare.
Unire al riso raccolto in una ciotola la brunoise di verdure croccanti e profumare con un filo di olio al basilico.
Decorare il piatto a piacere e servire.

Come preparare l’olio aromatizzato al basilico

Lavare ed asciugare accuratamente le foglie di basilico.
Pestarle finemente in un mortaio con un po’ di olio evo fino ad ottenere una crema.
Trasferire il tutto in una ciotola ed aggiungere olio evo fino a coprire completamente.
Coprire con un foglio di pellicola per alimenti e lasciare macerare almeno 12 ore a temperatura ambiente.
Filtrare l’olio con un colino a maglie finissime ed imbottigliare.
Conservare a temperatura ambiente per non pi√Ļ di un mese.

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: