Gnocchi di zucchine “bis” con farina di Enkir

Qualche tempo fa ho letto la ricetta degli gnocchi di zucchine nel blog di Libera: mi ha incuriosita ed ho provato a preparare gli gnocchi utilizzando la farina di farro bianca.
Il risultato di questa prima prova è stato più che lusinghiero, tanto che mi è venuta la voglia di tentare con una seconda versione, usando per l’impasto una farina diversa, il cui sapore, secondo me, si sposa molto bene con quello delle zucchine.
La farina è quella di Enkir (per le caratteristiche, il rimando d’obbligo è al sito del Mulino Marino, il mio fornitore ufficiale di farine).
Questa, dunque, è la mia versione degli gnocchi di zucchine.

Ingredienti

  • 1 kg di zucchine;
  • 250 gr di farina di Enkir;
  • 1 cipolla rossa di tropea;
  • 2 uova piccole;
  • un mazzetto di basilico;
  • 1 cucchiaio di olio evo;
  • sale,
  • pepe.

Preprazione

Tritare la cipolla e metterla in una padella a freddo con un po’ di olio evo e le zucchine tagliate a rondelle, salare, pepare e portare a cottura. Appena prima di togliere dal fuoco unire il basilico sminuzzato. Con un frullatore ad immersione ridurre il tutto a purea.
In una spianatoia setacciare la farina e formare una fontana, al centro mettere la purea di zucchine e le uova leggermente sbattute. Con l’aiuto di una spatola formare l’impasto, che risulterà mooolto morbido, e raccoglierlo in una sac a poche.

Mettere sul fuoco una pentola con abbondante acqua e, quando raggiunge il bollore, salare.
Spremere l’impasto dalla sac a poche direttamente nell’acqua in ebollizione, così da formare dei “bastoncini” del diametro di un centimetro circa. Non appena questi vengono a galla, con una schiumarola toglierli dall’acqua e metterli in uno scolapasta. Continuare così fino ad esaurimento dell’impasto.
Preparare gli gnocchi, tagliando i bastoncini in pezzetti di dimensioni adeguate, farli saltare in padella nel condimento precedentemente preparato (sugo spiccio) e servire.