Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Cucina l’arte e…’

La scadenza a “Cucina l’arte e …” è stata prorogata, questo lo avevo già detto. Quel che ancora non ho definito è come dare il giusto risalto alle ricette che sono arrivate e che, spero, arriveranno. Se ne sta discutendo e in settimana si prenderà una decisione. Per il momento vi lascio il riassunto di quanto avete già inviato… con una piccola introduzione. Non c’entra niente con questa iniziativa, però… fatevi un giro su Youtube e provate ad ascoltare le canzoni di Davide Van De Sfroos e magari a leggerne i testi… Se la poesia è arte, allora ci siamo davvero! Se poi vi scappa di comperare un CD, senza dubbio, Yanez merita la spesa!

Tiziana di Cucinando e assaggiando
Triangoli di pasta fillo con la feta

Kris di Tutto a occhio
Profumo di mare – Spaghetti al sugo di cozze

Paola Brunetti di La cucina di Paola Brunetti
Tortelloni di zucca

Fr@ di Sciroppo di mirtilli e piccoli equilibri
Angolo ellenico: Vasetti con Melitzanosalata e insalata greca

Maky di Zenzero e Cannella
Verdure saltate saporite e leggere

Kanten al litchi

Caesar Salad vegetariana con uovo in camicia

Libera di Accanto al Camino
Torretta di polipo 6P

Francesca di Pentole e Allegria
Zuppa di Cozze e Vongole

Silvia di Acqua e Farina
Spaghetti fiori di zucca e ricotta

Alex di Food 4 thought
Fish Pie delux

Annunci

Read Full Post »

Il fatto che ho cominciato a preparare questo post il 17 di giugno e riesco a pubblicarlo solo oggi, credo dia abbastanza l’idea della mia situazione attuale in termini di tempo libero… Per non ripetermi ancora una volta, quindi, mi limito a scusarmi con quante avevano lasciato dei commenti e delle ricette per “Cucina l’arte e..”
Si, lo so: sono un pochino imperdonabile ma… per questa volta, fate ancora un piccolo sforzo 😉

Nel frattempo non è che non ho fatto proprio, proprio niente … Infatti, avrei deciso di prorogare il termine per “Cucina l’arte e…” al 20 agosto! Perchè? Beh, nel primo fine settimana di settembre, qui a Castellar Ponzano, mitica metropoli di quasi duecento abitanti caratterizzata da una movida da fare invidia a Barcelona e Madrid messe insieme, vorremmo organizzare una degustazione di vini dei Colli Tortonesi. Per l’occasione, la cosa che mi piacerebbe organizzare è una mostra, una scenografia, che coinvolga anche le ricette che mi avete inviato. Naturalmente con il vostro permesso. Cosa ne dite?

Mentre ci pensate, io inserisco l’ultima ricetta arrivata, un appetitosissimo “Angolo ellenico: Vasetti con Melitzanosalata e insalata greca” spedito da Fr@ di Sciroppo di mirtilli e piccoli equilibri.

E ora… Melanzane Ripiene!

 

Ingredienti: (per quattro persone)

  • Due grosse melanzane;
  • tre mozzarelle  da 250 gr l’una (una di bufala e due fiordilatte);
  • passata di pomodoro;
  • origano;
  • sale;
  • olio evo.

Preparazione:

Lavare e tagliare a metà le melazane; svuotarle dalla polpa lasciandone uno spessore di circa un centimetro.
Disporle in una pirofila da forno leggermente oliata e salarle.
Riempire le cavità con le mozzarelle tagliate a dadini e mescolate tra di loro.
Distribuire sopra ogni mezza melanzana un po’ di passtata di pomodoro, spolverare con l’origano ed irrorare con un filo d’ olio.

Coprire con un foglio di alluminio e mettere in forno già caldo a 200° per circa 50 minuti.
Trascorso questo tempo controllare la cottura e, se le melanzane sono cotte, togliere il foglio d’alluminio e lasciare gratinare leggermente.
Servire calde.

Read Full Post »


Finalmente un paio d’ore da trascorrere tranquilla nella mia cucina! La casa vuota, un po’ di musica, la dispensa e il frigorifero ben riforniti  … L’evento poteva essere celebrato solo preparando una torta golosissima, una di quelle che renderebbero accettabile persino il risveglio del lunedì mattina. Via, partenza! 

… … …

Avete presente il film “Sliding doors”?

Ecco, solo che invece di prendere o perdere la metro, il mio bivio è stato quello di aprire un’anta della dispensa piuttosto che l’altra e … beh, ho aperto quella sbagliata, quella dove una bottiglia di alchermes stava aspettando in agguato, pronta a lanciarsi in una fantastica esibizione di bungee jumping! Purtroppo, io non ho l’abitudine di tenere le bottiglie legate con un elastico è così l’alchermes ha finito la sua corsa sul pavimento della cucina … A parte una miriade di schegge di vetro schizzate pressochè ovunque, sembrava che lì dentro ci fosse passato Freddy Krueger con una motosega! 😦

Una volta finito di pulire il disastro, il tempo a disposizione e la voglia di torta erano svaniti ed era quasi ora di pranzo! Giusto il tempo per una frittata … Però, mica potevo darla vinta così ad una bottiglia di alchermes suicida! E così …

Ingredienti (per due porzioni):

  • 3 uova;
  • parmigiano reggiano;
  • passata di pomodoro;
  • basilico;
  • due spicchi d’aglio;
  • sale;
  • olio evo.

Preparazione

In una padella a freddo, mettere un filo di olio evo e gli spicchi d’aglio.
Fare imbiondire l’aglio, toglierlo e aggiungere la passata di pomodoro.
Salare e lasciare cuocere qualche minuto.

In una boulle, sbattere le uova, salare e aggiungere due cucchiai di parmigiano reggiano grattugiato.
Amalgamare bene e preparare una frittata sottile.
Una volta pronta, arrotolare la frittata e tagliarla a mo’ di tagliatelle.
Disporre le tagliatelle d’uovo nel piatto, condire con un po’ della salsa di pomodoro, una spolverata di parmigiano e decorare con qualche foglia di basilico.

*** *** ***

Per concludere, aggiungo le ricette ispirate alle tavole di Roberto Bixio che Libera e Francesca mi hanno mandato per “Cucina l’arte e…”

Libera di Accanto al Camino con la sua Torretta di polipo 6P

Francesca di Pentole e Allegria con la Zuppa di Cozze e Vongole

P.S. Libera, non mi uccidere, lo so che sono in un ritardo da vergogna! 😦

Read Full Post »

Giorni difficili al Luppolo! E’ già qualche tempo che lo ripeto, sperando che in qualche modo le cose migliorino e la sottoscritta riesca a riappropriarsi di un po’ di tempo libero… A pensarci bene, però, non è che ho proprio tutto il diritto di lamentarmi. Lavoro a parte (quello è sempre il benventuo 🙂 ), in effetti sono io che mi trovo impegni uno dopo l’altro.

Tutte cose che mi divertono e che faccio volentieri, naturalmente, però, in un modo o nell’altro, tutte assorbono tempo e così la mia cucina soffre! 😦

Dunque, vediamo un po’…
… in prima battuta dovrei preparare il mio post di maggio per l’ArchiCibVs: ho già una idea sviluppata a mezzo… vediamo cosa ne esce …
… poi, ci sarebbe la mia nuova collaborazione con il blog della SMS Castellar Ponzano: solo prodotti locali ma è già tutto pronto …
… quindi,  il Concorso di fotografia naturalistica, beh, qui faccio solo la giurata, quindi, finchè non si chiude la ricezione delle fotografie sono tranquilla;
però, c’è “Una passeggiata nelle frazioni“! Questa è davvero impegnativa: una passeggiata enogastronomica tra le nostre colline ed i nostri vigneti. Potevo limitarmi a partecipare? Organizzare tutto sarà anche bella sfacchinata ma vuoi mettere il divertimento a cercare i prodotti da offrire, preparare i piatti, scegliere i vini? 🙂

A dire il vero, poi, ci sarebbe ancora un’altra cosa e questa riguarda proprio il Luppolo: Cucina l’arte e …
C’è ancora quasi un mese di tempo ma qualcosa comincia a muoversi e qualche ricetta comincia ad arrivare.
La prima è stata Silvia di Acqua e Farina che, partendo dalla tavola di Roberto Bixio Pasta Festival, ha proposto dei golosissimi Spaghetti  fiori di zucca e ricotta.

L’altro ieri, invece, Alex di Food 4 thought si è appropriata della tavola Northern Seas e ha inventato una Fish Pie delux assolutamente da provare.

Ovviamente, di tavole a cui ispirarsi ce ne sono ancora tante! Insomma, a prescindere dall’animo lievemente 🙂 pubblicitario di questo post, se volete un suggerimento per il prossimo mese di giugno potrei proporvi

  • entro il 14, un invio di fotografie per Scrivia … lungo le sponde del mio torrente… : essere fotografi professionisti non serve ed i premi sono davvero interessanti;
  • il 19, una passeggiata sui colli tortonesi condita da salumi, frittatine alle erbe, agnolotti, cortese, favorita, formaggi … (potrebbe essere una buona occasione per provare le famose fragoline profumate di Tortona, se la fortuna ed il tempo aiutano…);
  • preparare una ricetta per Cucina l’arte e… e chissà cosa ne verrà fuori! 😉

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: