Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘confettura’

Innanzitutto, una puntualizzazione riguardo il mio contest dedicato a marmellate, confetture e sciroppi.

Come specificato nel regolamento, le categorie a cui è possibile partecipare sono due: la prima dedicata a marmellate e confetture; la seconda riservata agli sciroppi. Per ognuna delle due categorie, ogni partecipante può inviare fino a tre ricette.

In secondo luogo, una breve descrizione che mi è stata giustamente richiesta e che il Regolamento non approfondisce sufficientemente: i premi.

Le ricette prime classificate di ogni categoria verranno premiate con una selezione di prodotti alimentari by Il Luppolo Selvatico. Questo significa che si tratta di prodotti scelti da me tra quelli che io uso di solito. Come potrete vedere dalla descrizione, non ho indicato nessun marchio. Questo perchè, volutamente, non ho richiesto il supporto a nessun produttore in modo da scegliere in libertà tra i prodotti che conosco ed uso personalmente … i vincitori potranno darmi un loro giudizio sulla qualità della scelta. 🙂

Quindi, la selezione che premierà la prima ricetta classificata di ogni categoria sarà composta da:

  • 1 litro di olio extra vergine da spremitura a freddo di olive “taggiasche”;
  • 1 kg. di farina di Enkir (biologico, ogm free, senza additivi chimici, macinato in purezza a pietra naturale);
  • 1 bottiglia di Birra Enkir (tipologia: saison; gradi: 6,2%)
  • 1 selezione di pasta di grano khorasan – Kamut – (trafilata in bronzo, essicata a bassa temperatura) composta da: linguine, lasagne, fusilli, sedani.

Ora tocca a voi !!! 🙂

Partecipano …

  1. Confettura di corniolo e petali di rosa – Accantoalcamino’s
  2. Marmellata di fragole e petali di rosa – Accantoalcamino’s
  3. Marmellata pere e pepe lungo – Accantoalcamino’s
  4. Marmellata di pomodori verdi, mandorle e erba cedrina – Pane & Miele
  5. Marmellata di more al vino rosso – Pane & Miele
  6. Marmellata di biancospino alle due spezie – Pane & Miele
  7. Marmellata pere, cannella e rhum – Ti cucino così
  8. Marmellata pere, cioccolato e nocciole – Ti cucino così
  9. Confettura di zucca pere e zenzero – Dolci tentazioni
  10. Marmellata mele cotogne e uva al profumo di cannella – Dolci tentazioni
  11. Cotognata deliziosa – Dolci tentazioni
  12. Marmellata di pesche, prugne, uva al profumo di vaniglia e lavanda – Pappa & Cicci
  13. Marmellata di prugne, uva fragola, alloro e zenzero – Pappa & Cicci
  14. Marmellata di Limoni e Zenzero con Lavanda e Rosmarino – UnaZebrApois
  15. Confettura di Carote, Limoni, Zenzero e mandorle – UnaZebrApois
  16. Confettura di Zucca e Limoni – Una UnaZebrApois
  17. Marmellata di pesche bianche e zafferano – Una cucina a pois
  18. Confettura Belle Hélène (pere e cioccolato) – Una cucina a pois
  19. Confit di cipolle di Tropea alla birra e timo – Crumpets & Co.
  20. Marmellata di rosa canina – Crumpets & Co.
  21. Marmellata di susine rosse e fiori di cannella – Crumpets & Co.
  22. Marmellata di more – Verdepomodoro
  23. Confettura agrodolce di peperoni gialli e verdi – White Dark Milk Chocolate
  24. Confettura di mele cotogne – Salsapariglia
  25. Confettura di zucca aromatizzata al Cognac – Tutto a occhio
  26. Marmellata di rosa canina – Molly in cucina
  27. Marmellata di pomodori verdi – Molly in cucina
  28. Marmellata di mele cotogne al prosecco – Molly in cucina
  29. Plum jam with ginger (Marmellata di prugne con ginger) – 2 friends 4 cooking
  30. Marmellata di pesca e vaniglia – In cucina da Malù
  31. Marmellata di mele cotogne – Nel cuore dei sapori
  32. Marmellata con fichi e cioccolato – La cucina di Paola Brunetti
  33. Marmellata di prugne – Myszki in cucina
  34. Fior di confettura di melograno e limone – Pagnottina (Ricette, foto e un po’ d’altro)…
  35. Confettura di cotogne bio e uva fragola – Verdecardamomo
  36. Confettura di zucca e vaniglia – Verdecardamomo
  37. Confettura di loti – Arte in cucina
  38. Confettura di melagrani – Dolci a gogo!!!
  39. Confettura di pere, pesche e cannella – Dolci a go go !!!
  40. Marmellata di fichi e zenzero – Dolci a go go!!!
  41. Confettura di albicocche, marsala e limone – Panna cioccolato e fantasia
  42. Confettura di kiwi gialli – Ogni riccio un pasticcio
  43. Confettura di castagne profumata al rum – Pixel3v Weblog Il blog di Sara
  44. Confettura di carote e cannella – Pixel3v Weblog Il blog di Sara
  45. Confettura di castagne – Fusilli al tegamino
  46. Marmellata di arance – A tutta cucina

*** *** *** *** ***

  1. Sciroppo di fiori di sambuco – Accantoalcamino’s
  2. Sciroppo di tamarindo – Accantoalcamino’s
  3. Sciroppo vanigliato di melagrana – Accantoalcamino’s
  4. Limonata fatta in casa – Nel cuore dei sapori
  5. Sciroppo al caffè – Dolci tentazioni
  6. Sciroppo alla menta home made – Ogni riccio un pasticcio
  7. Sciroppo alla melograna – Ogni riccio un pasticcio
  8. Sciroppo di clementine – Crumpets & Co.
  9. Sciroppo di erba cedrina – Crumpets & Co.
  10. Sciroppo di melissa – Crumpets & Co.
  11. Sciroppo di melograno – Arte in cucina

… e raccontano

Marta Bartolozzi – L’appetito vien mangiando

 

Read Full Post »

Ingredienti

  • 1,5 kg di fichi maturi;
  • 500 gr di zucchero; 
  • 2 cucchiaini di cannella in polvere;
  • la scorza grattugiata di un limone;
  • 1 stecca di vaniglia.

Preparazione

Lavare ed asciugare i fichi uno ad uno (non lasciarli immersi nell’acqua), togliere i piccioli e tagliarli in quattro parti.

Raccoglierli in una pentola di acciaio sufficientemente capiente e versarvi sopra lo zucchero mescolato alla cannella. Aggiungere la scorza grattugiata del limone e la stecca di vanglia. Rimescolare, coprire e lasciare riposare per 4/5 ore.
Trascorso il tempo di riposo, porre la pentola sul fuoco molto basso per circa 10 minuti. Rimestare di tanto con un cucchiaio di legno. Appena lo zucchero sarà completamente sciolto, alzare il fuoco e portare ad ebollizione. Cuocere ancora per 30 minuti circa mescolando di tanto in tanto. Verificare la densità della confettura facendone cadere qualche goccia su di un piattino raffreddato in freezer. Raggiunta la giusta densità, togliere la confettura dal fuoco, eliminare la stecca di vaniglia ed invasare ancora bollente.
Chiudere e riporre i vasetti capovolti e coperti fino a completo raffreddamento.

Questa confettura puo’ essere un ottimo accompagnamento per formaggi caprini.

Read Full Post »

 

A gentile richiesta (per Lisa 🙂 ) … senza foto, perchè quest’anno non l’ho ancora preparata e quella dell’anno scorso è finita da tempo !!! 😦

 

 

 

Ingredienti

  • 1 Kg di more di rovo, ben mature e succose (già mondate);
  • 750 gr di zucchero.

Preparazione

Mondare e lavare le more, farle sgocciolare e pesarle.
Preparare uno sciroppo con lo zucchero e 2 bicchieri di acqua (la preparazione dello sciroppo va fatta a fuoco moderato, cuocendo fino ad ottenere una giusta viscosità). Aggiungere i frutti e lasciare cuocere lentamente, mescolando in continuazione con un cucchiaio di legno. Continuare la cottura fino a raggiungere la densità desiderata (per valutare la densità della confettura versarne un cucchiaio su di un piattino raffreddato in freezer). Invasare la confettura calda, chiudere i barattoli e riporli capovolti e coperti fino a completo raffreddamento.

Nota:
Per evitare la presenza dei piccoli semi che spesso risulta fastidiosa, durante l’operazione di invaso, passare la confettura attraverso un setaccio.

A proposito della cottura dello zucchero, è interessante leggere qui

Read Full Post »

Con le ciliegie si possono fare un sacco di cose buonissime!

Per chi ha la fortuna di avere un ciliegio a propria disposizione, però, c’è un primo incontro obbligatorio che tutti gli anni apre la stagione: la scorpacciata direttamente dalla pianta.

Chi non apprezza questo unico e raffinatissimo modo di gustare non solo le ciliegie ma, in generale, tutta la frutta … semplicemente non può capire!
La ciliegia, più di qualsiasi altro frutto, è nata per essere mangiata sulla pianta.
Perché???

Immaginate un bel ciliegio, altro, frondoso, assolutamente non trattato, carico di frutti dal rosso intenso al nero sfumato di rubino.
Immaginate, con il suo permesso, di salire tra i suoi rami, di scambiare un’occhiata con gli storni che un paio di metri più in alto si stanno già cercando la ciliegia più matura, di trovare una bella biforcazione comoda e di cominciare a spiluccare qua e là.

Non esiste ciliegia che avrà mai lo stesso sapore! Perché, grazie a Dio, non ci sono OGM, ibridazioni, polverine chimiche, ricette magiche e principi degli chef che potranno mai replicare il gusto del sole!!!

E’ come pescare un riccio di mare, aprirlo e mangiarlo subito, sul posto! Il sapore del mare, come quello del sole, conoscono solo uno chef: la natura!

Detto ciò, ovviamente, le ciliegie  sono buonissime anche quando si comprano al mercato. E visto che, oltre ad essere buone, fanno anche bene alla salute, tanto vale approfittarne.
Purtroppo, però, le ciliegie quando maturano, maturano. Voglio dire, non è che una può farsele durare sulla pianta tutta l’estate.
Per cui, se ne hai anche solo una pianta e la stagione non è uno schifo, arriva un momento che mica puoi mangiare ciliegie anche nel caffelatte …
E questo, di solito, è il momento in cui scatta la produzione di confetture, marmellate & Co. … purtroppo …
Purtroppo perché il primo ingrediente di una buona confettura è la frutta migliore, al momento della massima maturazione, possibilmente raccolta e lavorata!

Per il resto, io procedo così …

 Ingredienti

  • 1 kg di ciliegie lavate e denocciolate;
  • 500g di zucchero semolato;
  • 1/2 bicchiere d’acqua

Preparazione

Lavare e asciugare le ciliegie. Togliere tutti i noccioli e i piccioli e tagliarle in metà.
In una pentola d’acciaio, raccogliere le ciliegie, aggiungere lo zucchero e l’acqua e mescolare.
Lasciare riposare per 8/10 ore.

Cuocere a fuoco lento per almeno 40 minuti schiumando e mescolando di tanto in tanto.

Continuare la cottura fino a raggiungere la consistenza desiderata.
Per verificare la densità della confettura, è possibile versarne una goccia su un piattino freddo, aspettare qualche istante, inclinare il piattino e valutarne la consistenza: se la goccia tenderà a restare ferma, la cottura potrà considerarsi completata.

La confettura bollente andrà versata in vasetti di vetro precedentemente sterilizzati e perfettamente asciutti.
Chiudere ermeticamente e capovolgere i vasetti.
Coprire e lasciare raffreddare lentamente.
Una volta etichettata e messa in dispensa, ovviamente lontano dalla luce diretta e da fonti di calore, si conserverà a lungo.

Eventuali varianti possono prevedere l’aggiunta in cottura di mezza stecca di cannella, oppure di un bicchierino di cherry, oppure tutti e due insieme, perché no!

Read Full Post »

… l’orto del vicino produce i suoi frutti 🙂
… le dosi, dunque, sono quelle delle fragole a disposizione… per le proporzioni, ognuno può regolarsi di conseguenza e secondo necessità …

Ingredienti

  • 3,7 Kg di fragole di diverse varietà;
  • 1,8 kg di zucchero;
  • 2 limoni grossi;
  • 2 mele.

Preparazione

Lavare le fragole sotto l’acqua corrente, togliere il picciolo e tagliarle in metà. Raccogliere le fragole mondate e tagliate in un contenitore di vetro insieme allo zucchero ed al succo dei limoni; dare una mescolata e lasciare riposare tutta la notte. Il mattino dopo, con una schiumarola separare i frutti dal succo che si sarà formato e metterli da parte.  In una pentola d’acciaio versare il succo e tagliarvi dento le mele. Mettere sul fuoco e lasciare bollire fino a ridurre di almeno un terzo. Con un frullatore ad immersione ridurre a purea le mele che, nel frattempo, si saranno cotte ed aggiungere le fragole tenute a parte. Fare bollire, schiumare e lasciare la preparazione sul fuoco fino a raggiungere la consistenza desiderata. Invasare la confettura bollente. Chiudere ermeticamente, capovolgere i vasetti lasciandoli così e coperti fino a completo raffreddamento.

N.B. I vasetti devono essere perfettamente puliti e, possibilmente, sterilizzati.

Read Full Post »

…Nel tentativo di catturare un po’ del profumo che in questi giorni riempie la mia casa.

Ingredienti per un barattolino di “profumo”

  • 200 gr di petali di fiori d’acacia;
  • 180 gr di zucchero;
  • 200 gr di acqua;
  • mezza mela;
  • la metà di un piccolo limone.

Preparazione

Lavare e lasciare asciugare molto bene i grappoli dei fiori d’acacia.
Con la pazienza di un certosino, staccare i petali e raccoglierli in una ciotola.

Dopo aver privato della buccia e del torsolo la mezza mela, tagliarla a piccoli pezzi e metterla in una pentola con 200 gr di acqua ed il succo del limone.
Portare a cottura e, quindi, con un frullatore ad immersione, ridurre la mela a purea.
Unire lo zucchero e lasciare sul fuoco fino a quando il comoposto si sarà parzialmente ridotto ed inizierà a caramellare.

Solo ora unire i petali dei fiori e, mescolando, cuocere per circa 5/6 minuti.
Con il frullatore ad immersione, frullare ancora il tutto.
Continuare la cottura della marmellata fino ad ottenere la giusta densità.
Invasare in un un contenitore di vetro con tappo ermetico e sterilizzare per circa 20 minuti.

Nota:  solitamente, una volta ben chiusi, per creare il sottovuoto metto i vasi capovolti, copro bene e li lascio raffreddare.

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: