Lumache in umido con porcini

Mi sono resa conto all’improvviso di avere abbandonato il mio Luppolo già da qualche giorno. E’ vero che già nei periodi normali non sono una grande commentatrice degli altri blog che seguo, però, ultimamente sto latitando anche per quanto riguarda i post. Per fortuna, il lavoro si sta prendendo una bella fetta del mio tempo. Proprio in questi giorni, poi, hanno preso il via due iniziative non solo fotografiche a cui tengo particolarmente: Scrivia … lungo le sponde del mio torrente… e Dove volava l’Airone – Le strade di Fausto Coppi, e qualche ora se la sono presa anche loro. Essendo ormai arrivato anche marzo, è venuta l’ora di un nuovo appuntamento anche per l’ArchiCibvs, per cui ho preparato un articolo molto … dolce, che dovrebbe essere online nel fine settimana …

Nel frattempo, il resto del mondo procede con i suoi ritmi più o meno normali, ammesso che esista ancora qualcosa da chiamare normalità. Per fortuna, Accanto al Camino tutto è tornato in ordine, i sapori di Beirut sono sempre più intriganti, i concorsi raggiungono anche la pasta fillo, Marco continua a correre e Gunther a tenere in forma le sue papille vagabonde e interessantissime.

D’accordo, poi succedono anche un sacco di altre cose … però, questo è Il Luppolo Selvatico, mica la CNN. 🙂

Comunque sia, visto che ultimamente sto andando un pochino a rilento e ripartire subito di corsa non fa bene alla salute, ho pensato di riprendere un post che da qualche tempo restava lì, fermo, in attesa del momento giusto per uscire… come le lumache 😉

Ingredienti:

  • 400 gr di lumache già pulite e cotte;
  • 4 porcini freschi di media dimensione;
  • una manciata di porcini secchi;
  • due cipolle bianche;
  • passata di pomodoro;
  • un mazzetto di prezzemolo (facoltativo);
  • uno spicchio di aglio;
  • brodo vegetale;
  • sale;
  • pepe;
  • olio evo.

Preparazione:

In una ciotola, mettere in ammollo i porcini secchi coprendoli con acqua tiepida.
In una pentola, possibilmente di coccio, mettere un po’ di olio evo e fare appassire la cipolla e l’aglio tagliati finemente. Aggiungere i porcini freschi tagliati a cubetti ed i funghi secchi ammollati. Rosolare qualche minuto, quindi, aggiungere le lumache ed un paio di cucchiai di passata di pomodoro. Salare e pepare, aggiungere un po’ di brodo e portare a completa cottura (circa 40 minuti).
A piacere, a fine cottura aggiungere del prezzemolo tritato finemente.

Io ho servito questa preparazione accompagnandola con  medaglioni di polenta grigliati.

12 thoughts on “Lumache in umido con porcini

  1. Diciamo che hai ripreso “a passo di lumaca”..complimenti 😀
    L’importante è che Marco corra 🙂
    Ti invierò presto la foto per il concorso e stasera con calma andrò ad osservare “il volo dell’airone”
    Un bacio

    "Mi piace"

  2. ottimo!. le lumache in umido con porcini sono eccezionali. le ho mangiate la prima volta 30 anni fà in un paesino sperduto sopra Barcellona in Spagna, quando ancora non avevano la cultura dei funghi porcini. Persino io li ho trovati in un tardo pomeriggio di luglio (io e Giorgio ne abbiamo trovati 150 in poco più di un ora) Memorabile! La ricetta è leggermente diversa ed è stata sevita in una terrina ancora fumante accompagnata da pane tostato. Si fà un trito con salvia,alloro,sedano, prezzemolo, carota, cipolla, rosmarino. Rosolo, aggiungo le lumache, ppepe, vino bianco, funghi porcini secchi ammollati e tre pomodori pelati tritati. Volendo aggiungo peperoncino.
    Provala. E’ ottimo Ciao

    "Mi piace"

    • Meravigliosa! Grazie per la ricetta! Sopra Barcellona di polenta neanche a parlarne, vero? 🙂
      Vedi, tu avevi i porcini d’importazione e io ho importato le lumache… però questo è un altro discorso da affrontare in privato 🙂 🙂 🙂

      Ciao!

      "Mi piace"

  3. Niente farina di mais a Barcellona a quei tempi. Fino a 2 anni fà mia cugina faceva il pieno di farina di mais ogni volta che tornava in Italia. Per quanto riguarda la ricetta si può approfondire in una cena di ……..società….
    ciao

    "Mi piace"

    • Purtroppo in questo periodo sono un po’ a corto di tempo e, come avrai potuto vedere, non uso prodotti con farina di frumento… per cui anche la pasta fillo dovrei provare a farla da me. Chissà, magari nei prossimi giorni …
      Ciao!

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.