Risotto con birra e Montebore

Nonostante tutto sono riuscita a sottrarre alla sua “attenzione” un po’ del Montebore acquistato sabato…
…e giusto ieri ho ricevuto una bella confezione di birra Enkir…
L’idea mi è venuta così, all’improvviso: un attacco fulminante di “sperimentite”. Il risultato è questo risottino a cui le fotografie non rendono troppa giustizia.
La mia metà dice che il tag più adatto sarebbe: – Quando i mariti fanno “Ooh!” – 😀

Ingredienti (per tre porzioni)

  • 200 gr di riso vialone nano; 
  • brodo vegetale (oppure un brodo leggero di carne);
  • 80 gr di Montebore (di 40 giorni);
  • una cipolla bianca piccola ;
  • mezzo bicchiere di birra Enkir;
  • una noce di burro;
  • sale.

 Preparazione

Affettare sottilmente la cipolla, metterla in un tegame con il burro e farla appassire a fuoco basso.
Appena la cipolla diventa trasparente, aggiungere il riso e farlo tostare. Sfumare con la birra e portare a cottura, aggiungendo poco a poco il brodo caldo.
Aggiustare di sale e, fuori dal fuoco, mantecare con il Montebore.
A piacere decorare con fette sottili dello stesso formaggio.

14 thoughts on “Risotto con birra e Montebore

    • Effettivamente il Montebore non è così facile da reperire fuori zona 😦
      … e, dopo tutto, per questo tipo di prodotti, forse è giusto così …
      Guarda il lato positivo: ti toccherà organizzare un tour dalle mie parti 🙂
      Ciao!

      "Mi piace"

  1. Buona giornata Antonella/Daniele (quello che fa Ooh!!), lo farei anch’io 😉 Chissà che un giorno possa tornarmene con un “pacchetto gastronomico) 😉

    "Mi piace"

  2. Hai ragione Antonella,mio figlio mi chiede sempre “quando venite?”,”speriamo presto”rispondo io….così sarà una bella occasione per conoscere da vicino i vostri prodotti.

    "Mi piace"

    • Ciao Anna e benvenuta!
      Da quello che ho visto sul tuo blog vivi a Milano. Il mio consiglio è quello di non sostituirlo!
      Puoi sentire il produttore (http://www.vallenostra.it) e verificare
      a) se è organizzato per spedizioni di montebore;
      b) se nei prossimi giorni è presente a qualche mercatino di prodotti tipici o bio (se hai tempo è la soluzione migliore).
      Altrimenti considera che il Montebore è un formaggio che viene prodotto con latte crudo: per il 75% vaccino (un tempo era quello delle vacche Tortonesi, oggi quasi estinte) e per il restante 25% ovino. Fresco o semistagionato, ha un sapore che tende inizialmente al “latteo e burroso, mentre nel finale si sente la castagna accompagnata da sfumature erbacee”. Vedi se il tuo “fornitore ufficiale” può indicarti una robiola, ad esempio, che abbia caratteristiche che si avvicinano.
      A presto
      Ciao!

      "Mi piace"

  3. Pingback: Mona Lisa’s cheese « Il luppolo selvatico

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.