Spaghetti con ricotta fresca, uova e finferli

E la stagione comincia … No, non intendo l’estate ma la stagione in cui, normalmente, mi ritrovo con due assatanati da funghi che passano il tempo sempre con un orecchio dritto come l’antenna di un radar, per cogliere ogni minima notizia: marito e papà … Oddio, per il primo, a dire il vero, la stagione non finisce praticamente mai: ci sono giusto degli spazi di tempo in cui neve e ghiaccio impediscono la crescita a qualsiasi cosa assomigli ad un fungo commestibile… per il resto è “caccia” aperta

Naturalmente, la stagione vera e propria è quella dei porcini! Però, non è detto che non si possa aprire anche con un bel cestino di finferli, altrimenti detti giallarelle, gallinacci, galletti, ecc. ecc.

Quest’anno, appunto, è cominciata così. E visto che Daniele in questi giorni è preso da mille cose, ad aprire le danze è stato papà Giovanni!

Il caso ha poi voluto che la mia vicina mi avesse appena fornito di una ricotta di pecora appena uscita dalle mani di un vecchio pastore saggio, quindi …

Ingredienti (per due persone)

  • 160 gr di spaghetti di Kamut;
  • 150 gr di finferli già puliti;
  • 1 uovo;
  • due cucchiai di ricotta di pecora;
  • una noce di burro;
  • sale;
  • pepe.

Preparazione

Mentre la pasta cuoce, in una padella fondere il burro. Unire i finferli tagliati in piccoli pezzi, salare e pepare.
Lasciare sul fuoco fino a quando non si sarà consumata tutta l’acqua prodotta dai funghi durante la cottura.

In un piatto, sbattere brevemente l’uovo ed aggiungere la ricotta passata al setaccio ed un pizzico di sale.
Scolare la pasta al dente, unire i finferli ed il composto di uovo e ricotta e fare saltare in padella qualche minuto, quindi, servire.


Annunci

14 thoughts on “Spaghetti con ricotta fresca, uova e finferli

  1. Se abitassi da quelle parti vresti una terza “assatanata” di funghi 😀
    Interessante la proposta con uovo, e brava Antonella 🙂 ….e mò t’akkiappolaricetta 😉 che ritengo “idonea” 😉

    Mi piace

  2. Pingback: Finferli con uova strapazzate « Il luppolo selvatico

  3. Pingback: Goulash suppe di finferli e premio :-) « Accantoalcamino's Blog

  4. Pingback: Andar per funghi terza parte: i chiodini… « Accantoalcamino's Blog

  5. Pingback: L’essicatoio ovvero “The genius” « Il luppolo selvatico

  6. Pingback: Andar per funghi terza parte: i chiodini…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.