Confettura di ciliegie

Con le ciliegie si possono fare un sacco di cose buonissime!

Per chi ha la fortuna di avere un ciliegio a propria disposizione, però, c’è un primo incontro obbligatorio che tutti gli anni apre la stagione: la scorpacciata direttamente dalla pianta.

Chi non apprezza questo unico e raffinatissimo modo di gustare non solo le ciliegie ma, in generale, tutta la frutta … semplicemente non può capire!
La ciliegia, più di qualsiasi altro frutto, è nata per essere mangiata sulla pianta.
Perché???

Immaginate un bel ciliegio, altro, frondoso, assolutamente non trattato, carico di frutti dal rosso intenso al nero sfumato di rubino.
Immaginate, con il suo permesso, di salire tra i suoi rami, di scambiare un’occhiata con gli storni che un paio di metri più in alto si stanno già cercando la ciliegia più matura, di trovare una bella biforcazione comoda e di cominciare a spiluccare qua e là.

Non esiste ciliegia che avrà mai lo stesso sapore! Perché, grazie a Dio, non ci sono OGM, ibridazioni, polverine chimiche, ricette magiche e principi degli chef che potranno mai replicare il gusto del sole!!!

E’ come pescare un riccio di mare, aprirlo e mangiarlo subito, sul posto! Il sapore del mare, come quello del sole, conoscono solo uno chef: la natura!

Detto ciò, ovviamente, le ciliegie  sono buonissime anche quando si comprano al mercato. E visto che, oltre ad essere buone, fanno anche bene alla salute, tanto vale approfittarne.
Purtroppo, però, le ciliegie quando maturano, maturano. Voglio dire, non è che una può farsele durare sulla pianta tutta l’estate.
Per cui, se ne hai anche solo una pianta e la stagione non è uno schifo, arriva un momento che mica puoi mangiare ciliegie anche nel caffelatte …
E questo, di solito, è il momento in cui scatta la produzione di confetture, marmellate & Co. … purtroppo …
Purtroppo perché il primo ingrediente di una buona confettura è la frutta migliore, al momento della massima maturazione, possibilmente raccolta e lavorata!

Per il resto, io procedo così …

 Ingredienti

  • 1 kg di ciliegie lavate e denocciolate;
  • 500g di zucchero semolato;
  • 1/2 bicchiere d’acqua

Preparazione

Lavare e asciugare le ciliegie. Togliere tutti i noccioli e i piccioli e tagliarle in metà.
In una pentola d’acciaio, raccogliere le ciliegie, aggiungere lo zucchero e l’acqua e mescolare.
Lasciare riposare per 8/10 ore.

Cuocere a fuoco lento per almeno 40 minuti schiumando e mescolando di tanto in tanto.

Continuare la cottura fino a raggiungere la consistenza desiderata.
Per verificare la densità della confettura, è possibile versarne una goccia su un piattino freddo, aspettare qualche istante, inclinare il piattino e valutarne la consistenza: se la goccia tenderà a restare ferma, la cottura potrà considerarsi completata.

La confettura bollente andrà versata in vasetti di vetro precedentemente sterilizzati e perfettamente asciutti.
Chiudere ermeticamente e capovolgere i vasetti.
Coprire e lasciare raffreddare lentamente.
Una volta etichettata e messa in dispensa, ovviamente lontano dalla luce diretta e da fonti di calore, si conserverà a lungo.

Eventuali varianti possono prevedere l’aggiunta in cottura di mezza stecca di cannella, oppure di un bicchierino di cherry, oppure tutti e due insieme, perché no!

5 thoughts on “Confettura di ciliegie

  1. Buona domenica Antonellik!! Parole sante..quale migliore chef della “natura” ? Una spalmatina sul mio pane ci starebbe d’incanto….:-) Conosco la pietra del tuo davanzale…..avevo un “moroso” architetto di Biella e la usava sempre…..ah bei ricordi!!

    "Mi piace"

  2. Pingback: Crostata sassone alla Bella di Garbagna « Il luppolo selvatico

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.