Tagliatelle bicolori di Kamut con mandorle

 

Ingredienti – dose per due

  • Tagliatelle bicolori di Kamut secche  gr 180
  • Una noce di burro
  • Una manciata di mandorle a scaglie
  • Salvia
  • Rosmarino
  • Qualche foglia di timo
  • Semi di papavero
  • Sale

 Preparazione :

Cuocere la pasta in abbondante acqua salata.
Nel frattempo tritare finemente un ciuffetto di salvia, le foglie di un rametto di rosmarino e qualche foglia di timo fresco. In una padella far sciogliere il burro e lasciare soffriggere per un attimo; unire le erbe aromatiche, le scaglie di mandorle e legare con un cucchiaio di acqua di cottura della pasta.
Una volta cotta, scolare la pasta e farla saltare qualche istante nel condimento.
Servire con una spolverata di semi di papavero.

Le tagliatelle bicolori le ho fatte io unendo in una sola sfoglia due impasti di diverso colore ….
Entrambi gli impasti sono fatti con farina di kamut, uova ( 1 uovo ogni etto di farina ) ed un pizzico di sale; se necessario, per ottenere la giusta consistenza, aggiungere all’impasto un po’ di acqua tiepida oppure qualche cucchiaio di farina .
La pasta verde è colorata con gli spinaci.

Come preparare la pasta verde agli spinaci:

Ingredienti per 500 gr di farina di Kamut

  • 250 gr di spinaci freschi
  • 5 uova medie
  • Un po’ di sale

N.B.  KAMUT® é un marchio registrato di Kamut International, Ltd.

 Preparazione:

Mondare e lavare gli spinaci ripetutamente in acqua fredda.
Cuocerli preferibilmente a vapore oppure in una casseruola con un pizzico di sale (non aggiungere acqua, basta quella rimasta sulle foglie dopo il lavaggio ed inoltre il sale aggiunto aiuterà ad estrarre la loro acqua di vegetazione). Una volta cotti, strizzarli molto bene quindi frullarli finemente.
Aggiungere gli spinaci cotti e frullati alla fontana formata con gli altri ingredienti e lavorare l’impasto fino ad averlo liscio ed omogeneo.

Questa ricetta è gemellata con le Pappardelle di kamut con chiodini e zucca di Libera!

Annunci

3 thoughts on “Tagliatelle bicolori di Kamut con mandorle

  1. Pingback: Andar per funghi terza parte: i chiodini… « Accantoalcamino's Blog

  2. Pingback: Andar per funghi terza parte: i chiodini…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.